4 attività online per chi sogna di diventare traduttore

4 attività per ogni traduttore: una ragazza al computer

4 attività online per chi sogna di diventare traduttore

A nord dell’equatore, la primavera è ormai arrivata in tutto il suo tripudio di colori, risvegliando i nostri sensi e invitandoci a vivere nuove esperienze. In questo periodo dell’anno solitamente m’incrocereste (o forse no, se sono abbastanza brava a non farmi scovare) in luoghi remoti, affannata in escursioni sotto un bel sole o sotto la classica pioggerellina guastafeste del ponte primaverile di turno.

Eppure quest’anno, causa isolamento senza precedenti a cui è costretta la maggioranza della popolazione mondiale, la primavera sembra un’idea un po’ lontana, perfino per noi traduttori, già abituati a passare molto tempo a casa.

Vuoi diventare traduttore? Perché non provare a destare i sensi per risvegliare il traduttore che c’è in noi con qualche attività alternativa?

 

Isolamento da pandemia o pioggia che poco invoglia ad uscire, se amate il mondo della traduzione e cercate consigli su come trascorrere il vostro tempo online in modo diverso, date uno sguardo all’articolo.
Buona lettura!

1. A spasso tra i percorsi di formazione online 

Pensato per sviluppatori, product owner, professionisti della localizzazione e studenti di traduzione, Localization Essentials di Google è un corso gratuito in inglese tenuto da esperti del settore, grazie al quale è anche possibile accedere a una community di supporto. Lo scopo? Fornire a ogni partecipante che desidera diventare traduttore conoscenze linguistiche, culturali e tecniche sulla localizzazione. Testato e super consigliato!

Se volete conoscere ancor più da vicino l’universo della traduzione e vi interessano anche gli aspetti pratici della professione, il CW-ELAB è il percorso adatto a voi, con approfondimenti su diversi aspetti del settore. Lanciata a gennaio, in oltre 600 hanno già deciso di iscriversi gratuitamente. Curiosi di sapere perché? Registratevi e unitevi alla community per saperne di più.

2. Tutte le frequenze della traduzione

Troppo tempo davanti allo schermo? È il momento di riposare la vista e sintonizzarsi su Globally Speaking Radio, un podcast ricco di informazioni pensato da esperti per esperti. Dalle buone pratiche sugli aspetti più concreti della professione alle questioni etiche legate alla traduzione automatica, gli episodi coprono una vastissima gamma di argomenti e avrete solo l’imbarazzo della scelta. Indovinate quali sono i miei podcast preferiti finora? Quelli sui viaggi, ovviamente. E sì, torneremo a viaggiare!

3. Volontariato a distanza

Supportata da una rete globale di traduttori professionisti, Translators without Borders ha come missione quella di consentire l’accesso a informazioni chiave nella lingua madre di persone e comunità in difficoltà. Se siete un traduttore esperto e desiderate collaborare su testi medici oppure offrire traduzioni in situazioni di crisi, questa è un’ottima opportunità per offrire il vostro contributo.

Tra le tante opportunità di volontariato promosse online, TAUS ha appena lanciato il progetto Corona Crisis Corpus che, fino al 1° aprile 2021, permette di collaborare alla creazione di corpora bilingue per rendere le informazioni sul Covid-19 accessibili in un gran numero di lingue.

4. Le serie TV viste dal traduttore

Fan delle serie degli anni ’90 e con un’anima da linguista (come me)? Scommetto che amate guardare e riguardare le vostre serie preferite, magari in lingue diverse. All’epoca in cui Friends è stata trasmessa per la prima volta in Italia, era abbastanza difficile trovare serie TV in lingua originale ed eravamo abituati a conoscere e riconoscere i personaggi attraverso le loro voci, le loro frasi celebri e i loro accenti italiani.

Oggi, però, tante piattaforme mettono a disposizione serie TV in diverse lingue. E allora perché non divertirci con i nostri amici traduttori, dando punteggi alle soluzioni trovate all’epoca persottotitoli e dialoghi? Le menti più ardite potrebbero anche andare oltre creando, perché no, una chat di gruppo in cui condividere nuove proposte traduttive dei dialoghi preferiti.

Come tradurreste quel titolo, quell’espressione idiomatica o quell’aspetto culturale? Quanto tempo e sforzo creativo dedichereste alle frasi celebri dei vostri personaggi preferiti? Quante opzioni mettereste in discussione prima di arrivare ad una soluzione soddisfacente? Non si sa mai, qualcuno potrebbe scoprire un lato creativo che non sapeva neanche di avere.

Conclusione: Avete già provato una di queste attività online per chi sogna di diventare traduttore? Ne avete altre da consigliare?
Condividete con noi modi alternativi per imparare e fare pratica nella traduzione!

Michela Sammarone
Michela Sammarone
m.sammarone@stats.dpsonline.it

Lead Linguist and Knowledge Manager: l’Australia, le serie TV e una colazione preparata a dovere: queste le passioni che accompagnano Michela all'università e negli oltre 10 anni di esperienza nel settore.

HAI DELLE DOMANDE? ABBIAMO LE RISPOSTE!

Creative Words, servizi di traduzione, Genova
risus. dictum ut mi, sit pulvinar libero. ante. porta. dolor