Il giro del mondo in 7 film

Il giro del mondo in 7 film

Quando si parla di traduzioni di titoli di film, in Italia ci piace pensare di avere il primato di adattamenti infelici. È vero che possiamo vantare molti titoli discutibili ma vi assicuro che non siamo soli. Facciamo un rapido giro del mondo e vediamo insieme alcune traduzioni improbabili.

Willy Wonka & the Chocolate Factory

 

Chi ha visto (spero tutti) il film di Mel Stuart con Gene Wilder tratto dal celebre libro per l’infanzia di Roald Dahl sicuramente ricorda il tracagnotto Augustus Gloop cadere in un lago di cioccolato. Be’, questa scena deve aver colpito particolarmente anche chi, in Danimarca, si è occupato della scelta del titolo visto che ha deciso di chiamare il film Il ragazzo che annegò nel cioccolato (Drengen, der druknede i chokoladesovsen).

The Full Monty

 

La Cina è famosa per i titoli che reinterpretano in modo piuttosto creativo le trame dei film. Uno degli esempi più eclatanti è la celebre commedia di Peter Cattaneo, arrivata in sala con un titolo che, tradotto, significa più o meno Sei maiali nudi. Quando si dice avere il dono della sintesi.

C’era una volta il West

 

Pietra miliare del cinema, il film di Sergio Leone è famoso in Svezia con un titolo che farebbe pensare più a un cinecomic Marvel che ad un western. Preparatevi tutti ad assistere alle mirabolanti avventure di Harmonica: il vendicatore (Harmonica – En hämnare).

Some Like It Hot

 

La commedia capolavoro di Billy Wilder con Marilyn Monroe, Tony Curtis e Jack Lemmon racconta la storia di due musicisti squattrinati che, testimoni involontari di una strage, sono costretti a vestirsi da donna per sfuggire alla feroce gang malavitosa responsabile del delitto. Il titolo spagnolo Con faldas y a lo loco (che potremmo grossolanamente tradurre In gonna e alla follia) è, se non altro, un buon riassunto della trama.

E adesso veniamo al bel paese. È stato difficile scegliere tra i molti esempi di adattamenti discutibili ma alla fine mi sono decisa per due film bellissimi che gridano vendetta.

Walk the line

 

Il film, che racconta l’ascesa nel mondo della musica di Johnny Cash e la sua tormentata e intensa storia d’amore con la futura moglie June Carter, prende il nome da una celebre canzone di Cash. In Italia però arriva nelle sale con l’infelice titolo da polpettone Quando l’amore brucia l’anima.

The eternal sunshine of the spotless mind

 

È davvero impossibile non citare questo film quando si parla di traduzioni di titoli. Se non l’avete visto (guardatelo!), il film racconta la storia di Joel e Clementine che, dopo una tumultuosa relazione di due anni, si lasciano e decidono, rivolgendosi a una clinica specializzata, di cancellare dalla propria mente i ricordi l’uno dell’altra. È un film potente che prende il titolo da un verso del carme di Alexandre Pope Eloisa to Abelard (citato anche nel film). Il titolo italiano Se mi lasci ti cancello non solo elimina un riferimento importante ma svilisce brutalmente il tema del film.

La lista potrebbe andare avanti ancora a lungo, voi conoscete altre traduzioni improbabili di titoli? Fatecelo sapere nei commenti!

Federica Fugazzotto
Federica Fugazzotto
f.fugazzotto@stats.dpsonline.it

Traduttrice editoriale dall’inglese e nerd a tempo pieno. Ama le storie più di ogni altra cosa al mondo ma non disdegna un buon bicchiere di vino rosso.

Nessun commento

Siamo spiacenti, i commenti sono chiusi in questo momento.

elit. at dictum quis, mattis consequat. elit. neque. nunc id venenatis,